I Film della settimana:

banner

BLACK PANTHER – 3D [e 2D]

Dopo la morte di suo padre, mostrata in Captain America: Civil War, il giovane principe T’Challa (Chadwick Boseman) torna a casa per salire sul trono di Wakanda, un’immaginaria nazione nel continente africano, isolata ma tecnologicamente avanzata, e ricca di giacimenti di vibranio. Quando due pericolosi nemici cospirano per portare il regno alla distruzione, T’Challa è pronto a raccogliere l’eredità di suo padre e a indossare gli artigli di Black Panther. Non è la prima volta che il giovane re usa l’identità segreta per fare giustizia: nell’epica battaglia tra lo sprezzante Stark e il cocciuto Rogers, aveva già messo le sue abilità al servizio di Iron Man, in cerca dello scontro diretto con il Soldato d’Inverno. Questa volta, invece della fragile alleanza con la parte più facoltosa dei Vendicatori, T’Challa fa squadra con l’agente della CIA Everett K. Ross (Martin Freeman), completamente ignaro delle ricchezze locali, e con il corpo speciale wakandiano delle Dora Milaje, tra le quali figura anche l’amata Nakia (Lupita Nyong’o). Come Freeman, apparso in Civil War, anche Andy Serkis torna nei panni del trafficante d’armi Ulysses Klaue, conosciuto in Avengers: Age of Ultron.

Ora in Sala



banner

CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO

Jamie Dornan e Dakota Johnson tornano a vestire i panni di Christian Grey e Anastasia Steele in Cinquanta sfumature di rosso, il terzo capitolo tratto dal best-seller mondiale “Fifty Shades”. Riprendendo il filo rosso degli eventi narrati nei precedenti due film di grande successo del 2015 e del 2017, che nel mondo hanno incassato 950 milioni di dollari, il nuovo capitolo arriverà nelle sale il giorno di San Valentino del 2018. Come per Cinquanta sfumature di nero, anche la regia di Cinquanta sfumature di rosso è stata affidata a James Foley (Fear, House of Cards). Michael De Luca, Dana Brunetti e Marcus Viscidi saranno nuovamente i produttori insieme a E L James, la creatrice di questa saga di straordinario successo mondiale. La sceneggiatura è firmata da Niall Leonard ed è tratta dal romanzo della James.

Ora in Sala



banner

ORE 15:17 – ATTACCO AL TRENO

Clint Eastwood dirige “Ore 15:17 – Attacco al treno”, un film che racconta la storia vera di tre uomini le cui gesta li hanno resi degli eroi, durante un viaggio su un treno ad alta velocità.
Nelle prime ore della sera del 21 agosto 2015, il mondo ha assistito stupefatto alla notizia divulgata dai media, di un tentato attacco terroristico sul treno Thalys n. 9364 diretto a Parigi, sventato da tre coraggiosi giovani americani in viaggio attraverso l’Europa. Il film ripercorre le vite di questi tre amici, dai problemi dell’infanzia alla ricerca del loro posto nel mondo, fino alla serie di sfortunati eventi che hanno preceduto l’attacco. Durante quell’esperienza che li ha messi a dura prova, la loro amicizia non ha mai vacillato, diventando la loro arma più potente che ha consentito loro di salvare le vite di oltre 500 passeggeri presenti a bordo.
L’eroico trio è composto da Anthony Sadler, dal membro della Guardia Nazionale dell’Oregon Alek Skarlatos e dal membro dell’Air Force statunitense Spencer Stone, che nel film interpretano proprio loro stessi. Al loro fianco appaiono Jenna Fischer (“Libera Uscita”, “The Office” in TV); Judy Greer (“The War – Il pianeta delle scimmie”); Ray Corasani (l’imminente serie TV “The Long Road Home”); PJ Byrne (“The Wolf of Wall Street”); Tony Hale (la serie TV “Veep – Vicepresidente Incompetente”) e Thomas Lennon (“Transformers 4: L’era dell’estinzione”). Paul-Mikél Williams interpreta Anthony da giovane, mentre Bryce Gheisar interpreta il giovane Alek e William Jennings il giovane Spencer.

Ora in Sala



banner

THE POST

1971: Katharine Graham (Streep) è la prima donna alla guida del The Washington Post in una società dove il potere è di norma maschile, Ben Bradlee (Hanks) è il duro e testardo direttore del suo giornale. Nonostante Kaye e Ben siano molto diversi, l’indagine che intraprendono e il loro coraggio provocheranno la prima grande scossa nella storia dell’informazione con una fuga di notizie senza precedenti, svelando al mondo intero la massiccia copertura di segreti governativi riguardanti la Guerra in Vietnam durata per decenni. La lotta contro le istituzioni per garantire la libertà di informazione e di stampa è il cuore del film, dove la scelta morale, l’etica professionale e il rischio di perdere tutto si alternano in un potente thriller politico. I due metteranno a rischio la loro carriera e la loro stessa libertà nell’intento di portare pubblicamente alla luce ciò che quattro Presidenti hanno nascosto e insabbiato per anni.
Candidato a 2 Premi Oscar: Miglior Film e Miglior Attrice Protagonista (Meryl Streep).

Sabato 17 e domenica 18 febbraio