Prossimamente

La presente lista può subire variazioni.

Banner del film Banner del film Banner del film Banner del film Banner del film

banner

ASSASSINIO SULL’ORIENT EXPRESS

locandinaTitolo Originale: Murder on the Orient Express
Regia: Kenneth Branagh
Cast: Kenneth Branagh, Daisy Ridley, Michelle Pfeiffer, Penélope Cruz, Willem Dafoe, Lucy Boynton, Josh Gad, Judi Dench, Michael Peña, Miranda Raison, Tom Bateman, Olivia Colman, Derek Jacobi, Adam Garcia, Leslie Odom Jr., Joseph Long, Johnny Depp
Nazionalità: U.S.A.
Anno: 2017
Genere: Giallo
Durata: 1h e 55′ ca.

Trama: Dai finestrini delle carrozze del Simplon Orient Express non si vede altro che neve, un’immensa distesa bianca che inonda i binari e arresta la corsa del treno diretto a Calais. La premessa della nuova versione cinematografica di Assassinio sull’Orient Express è quella tradizionale del giallo corale firmato da Agatha Christie negli anni trenta. Gli illustri passeggeri a bordo del convoglio, riuniti nel lussuoso vagone ristorante, apprendono che un atroce omicidio si è consumato durante la notte: un distinto gentiluomo americano di nome Ratchett (Johnny Depp) è stato pugnalato nel suo scompartimento. Tra i presenti si fa largo il sospetto che l’assassino, bloccato dalla neve, non abbia mai lasciato il treno e si nasconda ancora tra i viaggiatori dell’Orient Express. A orchestrare gli interrogatori, perquisire le valigie e le cabine, raccogliere indizi e calmare gli animi, interviene il miglior detective sulla piazza, per caso a bordo dello stesso treno, il carismatico Hercule Poirot (Kenneth Branagh). Il grassoccio investigatore belga nato dalla penna della Christie, ascolta uno dopo l’altro i reticenti testimoni, annuendo e arricciandosi i baffi a ogni menzogna o tentativo di sviare le indagini. Il suo intuito non lo tradisce mai e la soluzione del caso è più vicina di quanto non sembri.
Pubblicato per la prima volta a puntate sul Saturday Evening Post nell’estate del 1933, e come volume unico nel 1934 (l’anno successivo in Italia), “Assassinio sull’Orient Express” è il nono della serie di romanzi che vedono protagonista l’investigatore “belgioso” Hercule Poirot, nonché uno dei più noti tra i tanti gialli scritti dalla regina indiscussa del genere, la grande Agatha Christie.

Dal 30 novembre

Trailer



webD-Cinemaaudiotop

banner

STAR WARS: GLI ULTIMI JEDI – 3D [e 2D]

locandinaTitolo Originale: Star Wars: The Last Jedi
Regia: Rian Johnson
Cast: Mark Hamill, Daisy Ridley, Adam Driver, Oscar Isaac, Benicio Del Toro, John Boyega, Carrie Fisher, Laura Dern, Domhnall Gleeson, Lupita Nyong’o, Andy Serkis, Anthony Daniels, Gwendoline Christie, Kelly Marie Tran
Nazionalità: U.S.A.
Anno: 2017
Genere: Fantascienza, Avventura, Azione
Durata: 2h e 30′ ca.

Trama: Dopo aver mosso i primi passi in Il Risveglio della Forza, la coraggiosa Rey (Daisy Ridley) prende in mano le redini del suo destino nel secondo capitolo della nuova trilogia ambientata trent’anni dopo Il Ritorno dello Jedi, Star Wars: Gli ultimi Jedi.
La Forza scorre nella giovane mercante di rottami, ma ha bisogno di un maestro che le insegni a controllarla. Rivelata la mappa che traccia la rotta per il nascondiglio segreto di Luke Skywalker (Mark Hamill), la ragazza attraversa l’universo fino al pianeta sperduto dove il cavaliere jedi si è ritirato in esilio volontario. Si inerpica lungo sentieri impervi, perlustra gli angoli più selvaggi dell’isola per incrociare lo sguardo del leggendario guerriero che ha combattuto e sconfitto l’Impero, e porgergli la vecchia spada laser appartenuta alla sua famiglia. Il gesto significativo riprende ed eguaglia il passaggio di testimone avvenuto nel corso della saga, nella quale l’allievo assume infine il ruolo di mentore. Intuitiva e tenace, Rey è la capofila delle nuove leve Jedi, pronta a contrastare le forze del sinistro Primo Ordine, in aiuto della Resistenza. Accanto a lei ritornano l’ex assaltatore Finn (John Boyega), il pilota di X-wing Poe Dameron (Oscar Isaac), l’occhialuta aliena Maz Kanata (Lupita Nyong’o tramite performance capture) e il Generale Leia Organa (nell’ultima interpretazione di Carrie Fisher). Tra i servitori del Lato Oscuro, con il volto sfregiato dall’ultimo scontro con Rey, ritroviamo Kylo Ren (Adam Driver), influenzato dalla misteriosa figura del Leader Supremo Snoke (Andy Serkis tramite performance capture).
Diretto dal fan della trilogia originale, Rian Johnson, nell’Episodio VIII J.J. Abrams torna in veste di produttore esecutivo.

Orari

In programmazione da mercoledì 13 a mercoledì 20 dicembre (1a Visione)

Mercoledì 13 dic. alle ore 18:30[2D]-21:30[3D]
Giovedì 14 dic. alle ore 18:30[2D]-21:30[3D]
Venerdì 15 dic. alle ore 18:30[2D]-21:30[3D]
Sabato 16 dic. alle ore 16:00[2D]-19:00[3D]-22:15[3D]
Domenica 17 dic. alle ore 15:00[3D]-18:00[3D]-21:15[2D]
Lunedì 18 dic. alle ore 18:30[2D]-21:30[3D]
Martedì 19 dic. alle ore 18:30[2D]-21:30[3D]
Mercoledì 20 dic. alle ore 18:30[2D]-21:30[3D]

:: Per questo film non valgono i biglietti omaggio.
:: Sono aperte esclusivamente le prevendite. Le prenotazioni apriranno il 7 dicembre.

Trailer



webprenotasalaD-Cinema3DaudioVMtop

banner

DICKENS: L’UOMO CHE INVENTO’ IL NATALE

locandinaTitolo Originale: The Man Who Invented Christmas
Regia: Bharat Nalluri
Cast: Dan Stevens, Christopher Plummer, Jonathan Pryce, Simon Callow, Miriam Margolyes, Donald Sumpter, Cosimo Fusco, Bill Paterson, Annette Badland, Morfydd Clark, Justin Edwards, Ger Ryan, Eddie Jackson
Nazionalità: Irlanda/Canada
Anno: 2017
Genere: Biografico, Commedia
Durata: n.c.

Trama: “Ebeneeeezer Scrooooge”. Prima di diventare un ululato nella notte, il grido di un fantasma in catene, il personaggio dell’avaro finanziere londinese svolazza nella mente di un giovane Charles Dickens affetto dal blocco dello scrittore. Reduce dal fallimento di ben tre romanzi, sbeffeggiato dai vicini e rifiutato dagli editori, con un colpo da maestro Dickens trae ispirazione dalla pagina immacolata che lo spaventa, e inizia a scrivere di tetti imbiancati e alberi di Natale. In sole sei settimane gli ambienti si popolano di anziani in camicia da notte e fluttuanti ospiti indesiderati, la storia di “A Christmas Carol” prende vita. L’uomo che inventò il Natale è il racconto – sospeso tra realtà e immaginazione – della stesura dell’eterna fiaba invernale, la nascita dei personaggi iconici e delle indimenticabili frasi culto…

Dicembre

Trailer



webD-Cinemaaudiotop

banner

FERDINAND

locandinaTitolo Originale: Ferdinand
Regia: Carlos Saldanha
Cast: — Animazione Blue Sky Studios
Nazionalità: U.S.A.
Anno: 2017
Genere: Animazione
Durata: n.c.

Trama: Il toro Ferdinand ha l’aspetto del feroce toro da corrida: esemplare robusto, dal manto nero e lucente ma con un temperamento tutt’altro che irascibile, un toro che, a differenza di tutti gli altri suoi amici, e a dispetto della sua stazza e della sua forza, non ha alcun interesse nel dimostrare di essere potente e feroce né di diventare un temuto toro da corrida che terrorizzi i toreri. Al contrario, aspira solo a una vita tranquilla. Quando Ferdinand dilata le narici e smuove il terreno con gli zoccoli, la gente corre per sfuggire alla sua carica, ma lui annusa le margherite di prato, sua grande passione, o si stiracchia all’ombra degli alberi. E quando passeggia per i villaggi assolati della Spagna, gli abitanti sbarrano le porte e gridano al toro, ma lui prosegue e fa amicizia con una bimba adorabile e sveglia. Molto sveglia, molto più degli adulti che strappano Ferdinand alla sua vita tra i prati e lo costringono a scalciare, sbuffare e prendere a testate i mantelli dei toreri nelle arene. Per fortuna i nuovi amici della fattoria elaborano un piano a prova di capra (non si offenda la capra Lupe) che gli permetterà di tornare a casa. Servono stazza e zampe forti come le sue, e una buona dose di teatralità.

Dicembre

Trailer



webD-Cinema3Daudiotop

banner

COCO

locandinaTitolo Originale: Coco
Regia: Adrian Molina, Lee Unkrich
Cast: — Animazione Pixar Studios
Nazionalità: U.S.A.
Anno: 2017
Genere: Animazione
Durata: n.c.

Trama: Coco ci porta in un variopinto villaggio messicano, animato dai preparativi per il Dìa de Muertos e dalla musica delle orchestrine che inonda le strade. Il dodicenne Miguel vorrebbe immergersi nei festeggiamenti strimpellando la sua chitarra sconquassata, ma sulla famiglia Rivera aleggia una maledizione che impedisce ai componenti di imbracciare strumenti musicali. Il divieto, imposto decenni prima dalla bisnonna Imelda, non riesce a tenere Miguel lontano da corde e arpeggi. Né lo frena dal venerare e imitare le melodie del suo cantante preferito, il leggendario Ernesto de la Cruz. Destinato a raccogliere l’eredità familiare ed entrare nel business delle calzature, il ragazzino preferirebbe incorrere nell’ira degli antenati piuttosto che incollare suole e lucidare scarpe per la vita. Così, nel giorno della festa che celebra i defunti, trafuga la chitarra magica appartenuta al suo idolo e finisce in una dimensione tanto fiabesca quanto misteriosa. Il mondo dei morti appare come una gigantesca metropoli verticale: collegata da tram, regolata da uffici e sportelli, e popolata da arzilli scheletri luccicanti. Miguel lo visiterà con la guida dell’affascinante spirito Hector (Gael García Bernal), alla scoperta del segreto che si cela dietro alla sua famiglia.

Dicembre

Trailer



webD-Cinema3Daudiotop