SIAMO PRONTI SULLA GRIGLIA DI PARTENZA

Giovedì 13 maggio riaccendiamo i proiettori con il nuovo film di Woody Allen

Siamo pronti.

Per dare però il tempo che il mercato prenda forma e più di tutto che la situazione sia chiaramente e inconfutabilmente adatta alla ripartenza, non riapriamo subito.

Chris Hemsworth e Daniel Brühl in una scena dal film Rush del 2013

Preferiamo aspettare fino al 13 maggio quando ripartiremo con il nuovo film di Woody Allen: Rifkin’s Festival, che doveva uscire in Italia lo scorso novembre.

Poi vedremo il da farsi. Partiamo con un maestro del cinema e speriamo di poter proporre altri titoli interessanti.

Un sunto importante per la riapertura è condensato nelle seguenti poche righe: teniamole a mente:

Con il Decreto del Governo in vigore (Riaperture) è vietata la consumazione di cibo e bevande all’interno della struttura e vige l’obbligo di mantenere la mascherina indossata in ogni momento. Si ricorda altresì che vi è l’obbligo di indossare mascherine almeno di livello chirurgico e sono quindi vietate le cosiddette “mascherine di comunità”. Noi disporremmo, come avevamo già fatto lo scorso autunno del resto, di mascherine chirurgiche nel caso qualcuno ne avesse bisogno. Inoltre, all’ingresso del cinema ci sarà una postazione per la misurazione della temperatura: ricordiamo che chi presenta temperatura superiore ai 37,5°C non potrà accedere alla struttura.

Stiamo aggiornando i sistemi di cassa in modo da non poter vendere più del 50% della capienza delle nostre sale. Gli abbonamenti con ancora ingressi e ancora validi al 24 ottobre 2020 sono stati prorogati con scadenza al 31.12.2021.

Ci aggiorniamo nei prossimi giorni.

(Immagine di copertina: una scena dal film di Ron Howard “Rush” – 2013)

Scroll Up